Category: News

Webinar Confindustria “Finanziamenti per il settore cultura e audiovisivo: il programma Europa Creativa” 16 luglio 2021

Si è svolto oggi il webinar Confindustria dedicato ad  Europa Creativa 2021-2027.

Sono intervenuti Walter Zampieri (Commissione europea, Strand Cultura) e Giuseppe Massaro (Desk italiano di Europa Creativa MEDIA) che hanno evidenziato quanto forte sia l’attenzione e l’investimento dell’UE sul comparto culturale e creativo, anche come veicolo per rafforzare i valori cardine della pacifica convivenza europea: democrazia, inclusione, parità di genere, sostenibilità ambientale.

L’impegno dell’UE per la cultura trova conferma anche nell’aumento del budget complessivo di Europa Creativa che, nel nuovo ciclo, può contare su 2.2 miliardi di euro, un aumento dell’80% rispetto al periodo precedente.

Le opportunità per le imprese, sia nell’ambito del sottoprogramma Cultura che Media, sono vastissime e, nella nuova programmazione, vengono ulteriormente sostenute da alcune novità, come l’incremento delle quote di cofinanziamento e di prefinanziamento e l’introduzione dei progetti di media scale.

L’Italia è lo Stato membro con il più alto livello di partecipazione ai bandi di Europa Creativa ed è qualificato come Paese ad alta concentrazione produttiva.

L’informazione e la conoscenza di queste opportunità di finanziamento sono il primo passo per costruire, rafforzare e migliorare la partecipazione delle imprese in questa competizione di altissimo profilo.

Per maggiori informazioni clicca qui 

 

Read More

Stati Generali della Cultura Sole 24 Ore: l’intervista al Presidente Abete

Il 14 luglio 2021 si sono svolti gli Stati Generali della Cultura, organizzati dal Sole 24 Ore.

AICC è stata  fra i promotori dell’evento che ha  coinvolto le istituzioni nazionali e  locali, i principali protagonisti dell’impresa culturale e creativa, rappresentanti delle fondazioni, artisti  e professionisti della cultura.

Ha preso parte alla giornata anche il Presidente Luigi Abete, di cui si allega l’intervista rilasciata per il Sole 24 Ore all’indomani del virtual event.

Stati Generali della Cultura Sole 24 Ore_Intervista Pres. Abete

Read More

Stati Generali della Cultura Sole 24 Ore: l’intervista al Ministro Franceschini

In allegato è possibile consultare l’intervista integrale al Ministro Dario Franceschini, intervenuto agli Stati Generali della Cultura del Sole 24 Ore del 14 luglio 2021.

 

Stati Generali della Cultura Sole 24 Ore_Ministro Franceschini

Read More

Decreto-legge 23 giugno 2021: prorogato lo stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021

Il decreto-legge 23 giugno 2021 n. 105 ha introdotto nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, prorogando lo stato di emergenza sino al 31 dicembre 2021 e definendo condizioni per l’esercizio in sicurezza di alcune attività sociali ed economiche, in particolare ridefinendo i parametri per definire lo stato di rischio delle Regioni e Province Autonome e condizionandole all’utilizzo del green pass.

Di seguito alcune disposizioni incidenti sul settore culturale, differenziate a seconda delle zone di rischio.

A decorrere dal 6 agosto 2021 è consentito in zona bianca, esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 l’accesso ai seguenti servizi e attività:
a) servizi di ristorazione per il consumo al tavolo al chiuso;
b) spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
c) musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
d) piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
e) sagre e fiere, convegni e congressi;
f) centri termali, parchi tematici e di divertimento;
g) centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;
h) attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
i) concorsi pubblici.

In zona bianca e in zona gialla, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto, sono consentiti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale.

In zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso nel caso di eventi con un numero di spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500 al chiuso.

In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all’aperto e a 1.000 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto di linee guida adottate. Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni di cui al presente articolo, nonché le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

Per consultare il decreto-legge integralmente cliccare qui 

Read More

Dal 7 giugno fino al 13 si svolgerà la MuseumWeek 2021, promossa da Culture For Causes Network, Art Explora e UNESCO. Per sette giorni le istituzioni culturali e il pubblico sono invitati a dare sfogo alla creatività con i loro smartphone. “7 giorni, 7 temi, 7 hashtag” con l’obiettivo di raggiungere un pubblico connesso non interessato alla cultura e all’arte; stimolare lo spirito di creatività e creazione; rafforzare l’immagine degli artisti nella società.

Per maggiori informazioni https://museum-week.org/

Read More

Al via la Giornata Internazionale dei Musei

La Giornata Internazionale dei Musei è stata istituita da ICOM –  International Council of Museums – nel 1977 con lo scopo di comunicare l’importanza dei musei come luoghi di scambio e arricchimento culturale e di sviluppo della comprensione reciproca, della cooperazione e della pace fra i popoli.

Quest’anno la Giornata Internazionale dei Musei, che si svolge il 18 maggio, è guidata dal titolo “Il futuro dei musei: rigenerarsi e reinventarsi”. Musei, professionisti del settore e le loro comunità sono invitati a sviluppare, immaginare e condividere nuove pratiche di (co)creazione di valori, nuovi modelli commerciali per le istituzioni culturali e soluzioni innovative per le sfide sociali, economiche e ambientali del presente.

Per maggiori informazioni: http://www.icom-italia.org

Read More

Cultura Missione Comune – 2021: il nuovo strumento dell’Istituto Credito Sportivo ed Anci per i beni culturali

Il Fondo Cultura, introdotto dal Decreto Rilancio, produce i primi effetti concreti. 

L’Istituto per il Credito Sportivo, in collaborazione con l’ANCI, ha infatti creato un nuovo strumento – Cultura Missione Comune 2021 –  per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale, dedicato ad Enti Locali e Regioni.

Il bando – che prevede per i beneficiari finanziamenti a tasso zero – offre a Comuni, Città Metropolitane, Province e Regioni, che vogliono investire nella riqualificazione e nella valorizzazione del proprio patrimonio culturale, un sostegno reale e concreto, favorendo lo sviluppo di progetti e l’apertura di cantieri grazie ai quali contribuire al rilancio del settore culturale, uno dei fattori chiave nella strategia di ripresa e sviluppo del Paese. A breve, inoltre, seguirà a breve una misura incentivata dedicata ai soggetti privati.

Fino al 5 dicembre 2021 è possibile presentare le istanze, tramite il portale dedicato sul sito www.creditosportivo.it.

Per il Ministro Franceschini si tratta di “Una prima, concreta applicazione del Fondo Cultura per favorire la collaborazione pubblico privata e tra i diversi livelli istituzionali nella tutela del patrimonio culturale”. 

Per maggiori informazioni: www.creditosportivo.it

Read More

Il Presidente di Confindustria sul Recovery Plan: i soldi ora ci sono. Al Governo chiediamo riforme, semplificazione e dialogo

Il Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, ha commentato con un’intervista sul Corriere della Sera il Recovery Plan, evidenziando la necessità di non sprecare la grande opportunità offerta dall’Unione Europea per pensare a una vera riforma trasformativa del Paese. Riforme, semplificazione e dialogo con le imprese sono, secondo il Presidente Bonomi, le strade che consentiranno di seguire un percorso reale verso un’evoluzione in linea con i cambiamenti determinati dallo scenario post pandemia.

Read More

Presentato il Recovery Plan alla Camera. Draghi “Cultura e turismo settori chiave per l’Italia”

Il Premier Draghi, intervenendo alla Camera il 26 aprile per la presentazione del Recovery Plan che sarà trasmesso alla Commissione UE, ha sottolineato quanto cultura e turismo siano settori chiave per l’Italia con un forte significato identitario. Ai due settori sarà dedicata una prima linea d’azione per interventi di valorizzazione di siti storici e culturali volti a migliorare la capacità attrattiva, la sicurezza e l’accessibilità dei luoghi. Interventi finalizzati non solo ai grandi attrattori ma anche alla tutela e alla valorizzazione dei siti minori. Si aggiungono misure per una riqualificazione ambientalmente sostenibile delle strutture e dei servizi turistici, che fanno leva anche sulle nuove tecnologie.

Discorso integrale del Premier alla Camera

Read More

Decreto Riaperture: dal 26 aprile riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto e live club

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19. Il testo delinea il cronoprogramma relativo alla progressiva eliminazione delle restrizioni rese necessarie per limitare il contagio da virus SARS-CoV-2, alla luce dei dati scientifici sull’epidemia e dell’andamento della campagna di vaccinazione. Tra le misure previste,  in zona gialla riprenderanno gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto esclusivamente con posti a sedere preassegnati. La capienza consentita non potrà essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non potrà comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all’aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.

Per maggiori informazioni www.governo.it