I Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori

Fino al 29 giugno 2021 i Musei Capitoli di Villa Caffarelli ospitano la grande mostra “I Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori”: 92 opere greco-romane selezionate tra i marmi della più prestigiosa collezione privata di sculture antiche al mondo, un viaggio a ritroso nel tempo attraverso le vicende dei diversi nuclei collezionistici confluiti nella collezione Torlonia, composta da 620 pezzi tra cui sono stati selezionati statue, sarcofagi, busti, rilievi ed elementi decorativi. 

Il Ritratto di Giulia Domna
Sarcofago del Centurione Lucius Pullius Peregrinus

L’esposizione, risultato di un’intesa del MIC – Ministero della Cultura con la Fondazione Torlonia e nello specifico, per il Ministero, della Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio con la Soprintendenza Speciale di Roma, vede il progetto scientifico di studio e valorizzazione della collezione affidato a Salvatore Settis, curatore della mostra con Carlo Gasparri

Germanicus da Cures
Ritratto di Caracalla

Electa, editore del catalogo, si è occupata dell’organizzazione e della promozione dell’esposizione. 

Veduta d'insieme Torlonia
Collezione di Vincenzo Giustiniani

l progetto d’allestimento è di David Chipperfield Architects Milano, negli ambienti di Villa Caffarelli, tornati alla vita dopo oltre cinquanta anni grazie all’impegno di Roma Capitale.  La Fondazione Torlonia ha restaurato i marmi selezionati con il contributo di Bvlgari, main sponsor della mostra. Il progetto della luce è stato scritto da Mario Nanni, lumi Viabizzuno. 

Satiro e Ninfa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.