Una ricerca per stimare il peso del COVID 19 sulle imprese culturali e creative

La ricerca Ricostruire l’Europa. L’economia culturale e creativa prima e dopo il COVID-19, commissionata dal Gruppo Europeo delle Società di Autori e Compositori (GESAC) a Ernst&Young, ha stimato l’impatto della pandemia sulle industrie culturali e creative, confrontando lo stato di salute del settore prima e dopo la crisi sanitaria mondiale. Se nel 2019 il settore era in grado di mettere in moto nell’UE un volume d’affari pari a 643 miliardi di euro e rappresentava il 4,4% del PIL in termini di fatturato complessivo, dopo la pandemia il volume d’affari complessivo delle ICC si è ridotto del 30%, un calo pari a quasi 200 mld di euro dal 2019. L’economia culturale e creativa si conferma uno dei settori più colpiti in Europa, poco meno del trasporto aereo, ma più del turismo e dell’industria automobilistica (rispettivamente a -27% e -25%). Dopo una prima sessione analitico-quantitativa, lo studio mette a fuoco le sfide prioritarie per il piano di ripresa e crescita dell’economia creativa, puntando l’attenzione sulla necessità di finanziare, potenziare e valorizzare il settore.

Per maggiori informazioni: https://www.rebuilding-europe.eu/

Comments (03)

  1. Febbraio 24, 2023

    Reading your article helped me a lot and I agree with you. But I still have some doubts, can you clarify for me? I’ll keep an eye out for your answers.

  2. Marzo 8, 2023

    I have read your article carefully and I agree with you very much. This has provided a great help for my thesis writing, and I will seriously improve it. However, I don’t know much about a certain place. Can you help me?

  3. Marzo 8, 2023

    I have read your article carefully and I agree with you very much. This has provided a great help for my thesis writing, and I will seriously improve it. However, I don’t know much about a certain place. Can you help me?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *